Associazione Istruzione Unita Scuola-Sindacato Autonomo

Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Tel/fax+390239810868







sabato 3 ottobre 2015

Festa anziani, Lacorazza: centrali le politiche pubbliche

Il presidente del Consiglio regionale e la presidente del Corecom hanno partecipato a una manifestazione a Potenza

 “La festa dei nonni ci da l’occasione di ribadire la centralità delle politiche per gli anziani in Basilicata, dove aumentano gli anziani non autosufficienti, bisognosi di cure e attenzioni, e dove i redditi dei nonni spesso aiutano a far sopravvivere anche figli e nipoti. C’è un problema che riguarda le politiche socio – sanitarie, ma servono anche interventi che facciano perno su innovazione tecnologia, domotica, organizzazione del tempo libero e assistenza anche parziale, ad ore, per chi non può farcela da solo. E poi c’è bisogno di moltiplicare le occasioni in cui gli anziani possano trasmettere i loro saperi e vivere relazioni sociali”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale, Piero Lacorazza, che ieri si è soffermato a Potenza presso uno dei banchetti allestiti dall’associazione Senior Italia Basilicata in preparazione dell’iniziativa che in Basilicata il 4 ottobre si terrà in tantissimi Centri Anziani della Basilicata.

“Con la campagna Millepiazze – ha dichiarato il presidente regionale Unms Egidio Guarino, che ha supportato l’iniziativa - dal 2 al 4 ottobre si potrà offrire un contributo acquistando nei Centri Anziani o nelle piazze dei Comuni coinvolti una cartolina celebrativa della giornata con un'offerta libera dal valore minimo di 2 euro”.

Presente anche la presidente del Corecom Basilicata Giuditta Lamorte per la quale “i nonni nell'ambito della famiglia sono tradizione, memoria storica che viene tramandata, costituiscono la fonte più antica e mai passata di moda di trasferimento delle informazioni, di comunicazione sempre attuale, basti pensare ai c'era una volta delle favole”.
  

giovedì 1 ottobre 2015

A MURO LUCANO LA NOTTE DELLA LUCE

Muro Lucano – Una notte di luci, suoni, teatro e danza dedicata a
San Gerardo Maiella, patrono della Basilicata. I prossimi 15 e 16 ottobre saranno due giorni particolari per la città che ha dato i natali al Patrono della Basilicata. Si tratta della 7° edizione della Notte della Luce ormai sempre più vicina e che rappresenta evento di richiamo per pellegrini e fedeli che nutrono grande devozione per il protettore delle mamme gestanti e dei bambini. Un programma ricco quello messo a punto dall’amministrazione comunale, Mons. Giustino D’Addezio ed il gruppo Opera di Melfi. Alle 15 è prevista l’apertura dei luoghi del Santo: il battistero, la casa natia e la bottega. Alle 17 invece, la celebrazione della Santa Messa presso il Santuario di Capodigiano. A seguire, la cerimonia di accensione della fiaccola della luce e la meravigliosa via lucis che si snoderà per le vie della città, passando ovviamente per i luoghi che San Gerardo usava frequentare da bambino: Capodigiano, il quartiere natio Borgo Pianello e poi via Roma, Piazza Don Minzoni fino a giungere alla Cattedrale in zona Castello. Subito dopo, l’attesissimo spettacolo di luci e suoni “Arrivederci in Paradiso”, con la regia di Gianpiero Francese. Uno spettacolo straordinario che ripercorre gli ultimi momenti di vita di San Gerardo e che verrà inscenato nella zona del Castello e del Belvedere Torrione, con la centralissima via Roma che si trasformerà in un vero e proprio teatro naturale vista l’incredibile platea che solitamente assiste con grande trasporto ad un gioco di luci, suoni e narrazione che toglie il fiato. Al termine, il lancio delle lanterne dei desideri direttamente in Piazza Don Minzoni e degli interventi teatrali di drammatizzazione della vita di San Gerardo con scene incredibili direttamente dai balconi delle abitazioni muresi. Alle 21 una veglia di preghiera e subito dopo sarà possibile assistere ad una replica dello spettacolo “Arrivederci in Paradiso”. L’evento è organizzato dall’Amministrazione comunale e patrocinato dalla Regione Basilicata, APT, Comunità Europea, CSR Marmo Melandro. Ovviamente il partnerariato con il Gruppo Opera rappresenta assoluta garanzia per un evento di tale importanza e partecipazione. Aspettative alte anche per questa settima edizione, come spiega il Sindaco Gerardo Mariani: “Sappiamo quanto la nostra comunità sia devota a San Gerardo. Stiamo lavorando affinchè tutti possano vivere al meglio gli emozionanti momenti che la Notte della Luce riesce a regalare. Mi preme invitare - esorta Mariani - tutti i corregionali a partecipare unendosi a noi in questa notte che regala sensazioni uniche”. 

FONTE AGR

mercoledì 30 settembre 2015

INCONTRO SU RIFIUTI ORGANICI UNA RISORSA IN BASILICATA

 Come compostare i rifiuti organici ed i residui di potatura, facendoli diventare risorsa per l’agricoltura: su questo tema sabato 3 ottobre, a partire dalle 9,30, presso la chiesa del Cristo Flagellato (ex ospedale S. Rocco, in piazza San Giovanni) di Matera, si terranno un incontro-dibattito ed una tavola rotonda organizzati dall’Alsia, l’Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura, d’intesa con il Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata. 

L’iniziativa, che rientra nel progetto “DITRIA - Misura 124 del PSR 2007-13 - Divulgazione e Trasferimento delle innovazioni nel settore Agroalimentare”, è finanziata con risorse della Misura 111 - Azione B del medesimo Piano di Sviluppo Rurale 2007-13. L’incontro e la tavola rotonda concludono un percorso che ha visto l’Alsia protagonista nella divulgazione e nel trasferimento delle innovazioni alle imprese agricole sulle tecniche di compostaggio, attraverso visite aziendali guidate, workshop, viaggi studio, opuscoli e video. 

La prima parte della mattinata sarà dedicata all’agricoltura sostenibile in Basilicata e sarà conclusa dall’assessore regionale all’Agricoltura, Luca Braia, mentre nella seconda parte si parlerà di compostaggio nella strategia della gestione dei rifiuti, per le conclusioni dell’assessore regionale all’Ambiente Aldo Berlinguer. 

Oltre ai saluti del nuovo direttore dell’Alsia, Domenico Romaniello, e del Sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri, nella mattinata sono previsti gli interventi di Giuseppe Celano, dell’Università di Basilicata, e di Rocco Sileo, dirigente Alsia, oltre a quelli di esperti nel settore di fama internazionale come Rossano Ercolini (Presidente dell’Associazione Zero Waste Europe, per la diffusione della strategia Rifiuti Zero, vincitore per l’Italia del Goldman Environmental Prize 2013), Enzo Favoino (ricercatore presso la scuola Agraria del Parco di Monza, fondatore dell’EUROPEAN COMPOST NETWORK e coordinatore del Comitato Scientifico del Centro di Ricerca Rifiuti Zero), e di Federico Valentini (membro del Comitato Tecnico del Consorzio Italiano Compostatori). 

Diretta streaming dell’incontro e della tavola rotonda sul sito dell’Alsia (www.alsia.it). 

Il dibattito proseguirà in serata presso l’hotel San Pietro Barisano di Matera con un approfondimento sul tema della gestione dei rifiuti durante la presentazione del libro “Non bruciamo il futuro” di Rossano Ercolini. 

FONTE AGR

lunedì 28 settembre 2015

FIDAPA: UNA GIORNATA DEDICATA A “CIBO E ALIMENTAZIONE”

Mercoledì 30 settembre alle ore 18 presso la biblioteca di Palazzo Fortunato, a Rionero in Vulture, cibo e alimentazione saranno i temi principali al centro della giornata ideata dalla Federazione Italia Donne Arti Professioni Affari cittadina. Un incontro organizzato dalle donne per le donne che si trovano a fare i conti, per motivi medici, con diete particolari che prevedono l’eliminazione di componenti tanto comuni quanto difficili da individuare come lo iodio e il glutine. 

“Abbiamo voluto organizzare questa giornata” dice Rosa Spera presidente Fidapa di Rionero “per dare spazio ad un problema che sta diventando sempre più comune, mettendo in risalto il lavoro svolto da donne del territorio che si sono spese in prima persona nel libro “Una chef per la tiroide” che ha avuto riconoscimenti nazionali”. Il testo, infatti, ha partecipato ed è stato premiato a Roma al concorso letterario sulla salute Premio Sibilla tema tiroide. 

“Una chef per la tiroide” nasce dal lavoro quotidiano svolto presso l’Unità Operativa di Medicina Nucleare dell’Irccs Crob dall’ideatrice, coautrice e coordinatore infermieristico Erminia Casolino. L’incontro, oltre alla partecipazione della coautrice chef Lucia Santarsiero, vedrà gli interventi del direttore di Medicina Nucleare Giovanni Storto e del direttore generale Irccs Crob Giuseppe Cugno. 

Prenderanno parte alla giornata: Rosa Maglione direttrice della casa editrice Osanna, Francesco Cioffredi presidente regionale Associazione Italiana Celiachia, Lucia Moccia tesoriera nazionale Fidapa. Le conclusioni saranno affidate al sindaco di Rionero Antonio Placido. Modera Clemente Carlucci direttore de “La Nuova del Sud”. 

A fine serata sarà offerta ai presenti una degustazione di prodotti senza glutine
FONTE AGR