Associazione Istruzione Unita Scuola-Sindacato Autonomo

Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Tel/fax+390239810868







venerdì 13 novembre 2015

L’AGLIANICO DEL VULTURE AL CONGRESSO SOMMELIER DI MILANO

I giorni 14 e 15 Novembre, dalle ore 14:00 fino alle ore 19:30, in occasione del 49° Congresso dell’Associazione Italiana Sommelier di Milano, il Consorzio di Tutela dell’Aglianico del Vulture sarà presente con le Aziende associate. Tale presenza è frutto di un importante sforzo da parte dei produttori di Aglianico, che continuano ad investire nella comunicazione del vino e del territorio. Oltre 350 Aziende del panorama vitivinicolo italiano presenti al Congresso, un grande banco di degustazione delle eccellenze italiane nel mondo. La location è l’avveniristica Diamond Tower, un imponente grattacielo di ventisette piani che offre una visione spettacolare su tutta la città di Milano. In tale scenario non poteva mancare il Consorzio di Tutela con la presenza di 15 Cantine produttrici e di 30 etichette di Aglianico del Vulture in degustazione. Produttori e sommelier presenti racconteranno ai visitatori le caratteristiche dei vini in degustazione. Tale presenza punta a comunicare l’elevato valore qualitativo dell’Aglianico del Vulture, ma si vuole comunicare anche il senso del bello e del buono di una terra ancora integra, incontaminata ma troppo poco conosciuta. L’obiettivo è quello di dare la possibilità ai visitatori sia di assaggiare e confrontare i vari vini, sia di provare le varie annate presenti dell’Aglianico del Vulture, vino longevo dalle notevoli proprietà olfattive e gustative. L’Aglianico del Vulture è infatti il fiore all’occhiello delle produzioni dell’area del Vulture. Nasce da una tradizione che si tramanda di padre in figlio e deve le sue straordinarie qualità ad una terra fertile, ad un microclima ideale per la vite ed alle ampie escursioni termiche estivo-autunnali che favoriscono produzioni viti-vinicole di qualità. La meticolosa cura dei vigneti avviene secondo tecniche rispettose dell’ambiente frutto di saggezza antica e moderna ricerca agronomica. Solo gli acini delle migliori uve, piccoli e sferici, sono destinati alla produzione dell’Aglianico del Vulture. La raccolta, effettuata prevalentemente a mano, è il risultato di un lavoro di selezione paziente e accurato. La calma, la dedizione e il rispetto dei ritmi lenti e cadenzati della natura regalano un vino dal colore e dal sapore inconfondibile, il prodotto di antichi saperi e di amore verso questa terra generosa
FONTE AGR

Nessun commento: