Associazione Istruzione Unita Scuola-Sindacato Autonomo

Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Tel/fax+390239810868







martedì 24 novembre 2015

IL SINDACO DE RUGGIERI INCONTRA I RAGAZZI MATERANI

 Infrastrutture, partecipazione attiva ai processi di sviluppo della città, progetti per i giovani e collaborazione con le istituzioni. E’ stato anche su questi temi che oggi, lunedì 23 novembre al cinema Comunale, gli studenti materani si sono confrontati per un paio di ore con il sindaco Raffaello De Ruggieri, l’assessore alle Politiche giovanili Massimiliano Amenta e il presidente della Commissione Politiche Giovanili Gaspare L’Episcopia. L’incontro al quale hanno partecipato numerosi studenti di alcuni istituti scolastici della città tra cui il Liceo Classico, il Liceo Scientifico, l’Istituto professionale “Isabella Morra”, l’Istituto Tecnico “Loperfido Olivetti”, il liceo artistico. Il dibattito è stato diretto e legato a molti dei temi d’attualità che impegnano i ragazzi e che a volte richiedono risposte da parte delle istituzioni. Dall’occupazione a migliori opportunità per approfondire gli studi, i ragazzi hanno chiesto ai loro interlocutori di approfondire anche altri argomenti come quelli legati al rispetto dell’ambiente. L’appuntamento storico che attende Matera fra quattro anni, quando sarà Capitale europea della cultura, è tornato in più occasioni sia negli interventi dei ragazzi che nei richiami che il sindaco ha fatto sottolineando la straordinaria opportunità che attende la comunità e che non può non essere supportata dall’attenzione del Governo regionale e soprattutto di quello nazionale attraverso una riduzione dei vincoli imposti dalla Legge di stabilità. “I ragazzi della generazione del 2020 – ha sottolineato l’assessore Amenta – raccoglieranno il testimone di nonni e dei padri che si sono tanto spesi per questa città e si dovranno impegnare per il futuro. Il Comune dovrà essere la casa dei giovani – ha aggiunto sototlineando il ruolo che sarà svolto anche dalla Consulta comunale giovanile chiamata a riunire le differenti realtà giovanili cittadine – Le politiche giovanili non sono solo uno spot per la campagna elettorale, ma sono elemento propositivo per l’amministrazione comunale”. Sul regolamento della Consulta comunale giovanile si è soffermato il consigliere Gaspare L’Episcopia che ha aggiunto: “Noi ragazzi dobbiamo agire mettendoci in gioco e impegnandoci per la città nella quale vogliamo costruire il nostro futuro”. “Lasciate questa città, se volete – ha detto il sindaco – ma non dimenticate mai le vostre radici, il luogo dal quale provenite”. Sul valore della cultura, su quanto il suo ruolo contribuisca alla crescita dei territori, si è soffermato il sindaco che ha aggiunto: “Oggi abbiamo questa forza, il brand legato alla città, l’appeal, il potere contrattuale. Su questo bisognsa costruire il futuro innanzitutto con la partecipazione, come avete fatto oggi. Io faccio il sindaco perché devo far fare carriera alla mia città, non perché ho bisogno di farne io. Matera oggi è una città anticonformista che oggi non è più semplice componente di un contesto complessivo, oggi ne è protagonista”
FONTE AGR

Nessun commento: