Associazione Istruzione Unita Scuola-Sindacato Autonomo

Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Tel/fax+390239810868







mercoledì 21 gennaio 2009

IUniScuola.Dare nuovo impulso alla "innovazione sociale"

DIRITTI DEI CITTADINI - ITALIANI/EUROPEI - L'INNOVAZIONE SOCIALE AL CENTRO DELL'AGENDA DELLA COMMISSIONE UE- INCONTRO BARROSO (PRES.)/ESPERTI IN INNOVAZIONE SOCIALE


Dare nuovo impulso alla "innovazione sociale": questo il tema al centro dell'incontro del Presidente della Commissione UE Barroso con un gruppo di "esperti" in materia di innovazione sociale (presente per l'Italia Andrea Muccioli della Comunità di San Patrignano), nonché delle istituzioni e sindacati, a Bruxelles, al quale hanno preso parte anche i commissari Danuta Hübner (Politiche regionali) e Vladimir Špidla (Affari sociali, Occupazione, Pari Opportunità).

L'iniziativa ha fatto seguito ad un seminario sull' innovazione sociale organizzato dall'Ufficio di presidenza dei Consiglieri per le politiche europee (BEPA).

La riunione ha avuto l'obiettivo di discutere le modalità per offrire una maggiore attenzione all'innovazione sociale nella nuova agenda sociale, per la quale la Commissione Barroso ha presentato un 'Europa sociale al centro della politica.
La nuova agenda sociale, lanciata dalla Commissione Barroso, il 2 luglio 2008, riflette, d'altra parte, un nuovo impegno per l'Europa sociale. Essa si basa su un approccio integrato che combina diverse politiche.
L'agenda è stata progettata per dare agli europei i mezzi per far fronte alle realtà in rapida evoluzione - dalla forma di globalizzazione, il progresso tecnologico, l'invecchiamento della società - e fornire assistenza a coloro che hanno difficoltà ad adattarsi a questi cambiamenti.

Nel corso dell'incontro il presidente Barroso ha dichiarato: "La crisi finanziaria ed economica ha accresciuto l'importanza della creatività e dell'innovazione in generale ed, in particolare, delll'innovazione sociale, come fattori di crescita sostenibile, creazione di posti di lavoro e rafforzamento della competitività. Ciò porta alla necessità di dare un contributo in termini di riflessione per promuovere l'innovazione sociale a tutti i livelli, a beneficio dei nostri cittadini e delle nostre società".

Per "innovazione sociale" si intende la progettazione e realizzazione di risposte ai bisogni sociali. E, pertanto, l'innovazione sociale copre un'ampia gamma di settori, che vanno da nuovi modelli di tutela sociale alle reti basate su tecnologie web, alle cure sanitarie da effettuare nelle case, alle nuove modalità di trasporto sostenibile.
Può contribuire a migliorare i modelli di assistenza per gli anziani, la riduzione delle emissioni di carbonio attraverso un adeguamento delle abitudini di lavoro e di viaggio od offrire un supporto migliore ai giovani nella transizione verso l'età adulta.

L'Europa - è stato detto - ha una grande tradizione in termini di innovazione sociale. La società civile europea è molto sviluppata e ricca di imprese sociali.

E nel corso della riunione sono stati sottolineati diversi esempi di innovazione sociale: dalla creazione di un 'iniziativa di partnership locali per far rientrare nella vita della comunità i socialmente esclusi, i senza tetto, i detenuti in uscita carcere o giovani che lasciano l'orfanotrofio. Un'altra iniziativa europea che coinvolge le autorità locali, imprese e associazioni di categoria per aiutare i giovani adulti non qualificativerso il percorso di apprendimento e di lavoro. Una comunità che accoglie e assiste le persone socialmente emarginati e tossicodipendenti del pendio.

La Commissione proseguirà nel sostegno all'innovazione sociale attraverso vari programmi tra cui i fondi strutturali, e incoraggerà la creazione di reti per la riflessione e lo scambio di buone pratiche.(20/01/2009-ITL/ITNET)

Nessun commento: